#FEELMOROCCO

#FEELMOROCCO

Prima di ogni viaggio il mio stato d’animo è combattuto tra la curiosità di sapere e la volontà di scoprire: mi piacerebbe conoscere qualcosa dei luoghi che visiterò ma è più forte la voglia di scoprire tutto direttamente sul posto.
Qualche giorno prima della partenza per il Marocco, però, già ne “sentivo” i profumi, percepivo l’intensità degli stessi e la magia di quella terra; mi immaginavo nel dettaglio uno scenario che invece non avevo mai conosciuto prima.
Appena arrivato a Marrakech queste sensazioni si sono fatte reali e le ho scoperte identiche a come le avevo pensate… e così è stato a Tamesloht, a Essaouira e in tutti gli altri luoghi visitati.
Poi la gente: il frastuono del souk, le urla dei pescatori, l’aggressivo modo di contrattare dei commercianti nei mercati; quei modi di fare che di primo acchito quasi spaventano e dopo un paio di giorni riconosci come una normalità di cui riesci a stento a fare a meno.
Un’esperienza fantastica insomma, di quelle da ripetere appena possibile, creata e gestita con un’impeccabile organizzazione da Viaggi e Miraggi Onlus, che io ho avuto la fortuna di vivere con Davide, Gabriele, Pietro, Ismail e Abdul, compagni di viaggio che sempre vorrei con me, assistito da Fujifilm Italia (che ringrazio per avermi dato la possibilità di provare quel fantastico prodotto che è Fujifilm X-T1 con tre ottiche assolutamente strepitose: XF 10-24mm F4 R OIS, XF 18-55mm F2.8-4 R e XF 55-200mm F3.5-4.8) e Gaastra Italia (che mi ha riempito la valigia di capi d’abbigliamento adatti veramente ad ogni situazione e con i quali mi sono sempre sentito a mio agio).
A presto Marocco, tornerò sicuramente, mi mancano ancora molti aspetti di te!

Stefano Ceretti

 

Leave a reply

captcha
Required fields are marked (*)

TOP