QUANDO HO GIOCATO CON LAPO ELKANN

QUANDO HO GIOCATO CON LAPO ELKANN

Febbraio 2009. La Posteria. Pieno centro di Milano. Nel seminterrato enormi tubi di metallo “a vista”, muri grezzi e armadietti stile locker room Nba usati per arredare un bellissimo Nike Store.
Oggi lavorerò qui, dove è ambientato lo shooting fotografico per la copertina del N.50 della rivista “Dream Team”, diffusissimo magazine di basket.
Il soggetto è “Il Poz”: fotogenico, simpatico e disponibile ma anche molto “impegnativo”!!!
Essere sul posto con largo anticipo rispetto all’orario fissato per gli scatti è una costante nei miei lavori (mi serve per montare le luci e fare tutte le prove necessarie) anche se, normalmente, mi tocca poi  aspettare “con le mani in mano” ma questa volta è diversa… sto finendo di collegare i cavi quando “qualcuno” mi chiede un parere riguardo un paio di scarpe: è un Lapo Elkann indeciso tra una sinistra nera e una destra bianca o viceversa; alla sua domanda rispondo con una battuta sull’abbinamento dei due colori nella maglia della Juventus e il tutto finisce con una risata di consenso.
Anche lui si trova, come me, in anticipo rispetto alle previsioni; notiamo un “calciobalilla” e iniziamo una partita che, tra “frullate” e tentati “ganci” si protrae per circa mezz’ora; alla fine nessuno di noi conosce il risultato ma entrambi sappiamo che ci siamo divertiti in un momento di informalità cui io sono sicuramente più abituato di quanto lo sia lui.
Non ho scattato nemmeno una fotografia e più ci penso più sono convinto di aver fatto la scelta giusta: sono lì per un servizio fotografico il cui soggetto è Gianmarco Pozzecco e mi ritrovo a dare “consigli per gli acquisti” a Lapo Elkann, il quale è lì per puro diletto. Lui è un personaggio pubblico e io un professionista, mi ha dato fiducia e non ne voglio approfittare. Apprezza quasi stupito, mi saluta amichevolmente e si dirige (con la scarpa sinistra nera e la destra bianca) verso la sua auto inseguito in strada dai paparazzi.
Sta arrivando “Il Poz”, inizio a lavorare.
Durante lo shooting ci divertiremo moltissimo, la foto scelta per la copertina della rivista sarà fantastica, così come tutte quelle del servizio all’interno: è il mio incarico di oggi!
Difficilmente Lapo si ricorderà questo pomeriggio, io invece lo racconterò sempre come un episodio tanto simpatico quanto inaspettato in un contesto per me molto carico di responsabilità lavorative.
Questo pomeriggio… quando ho giocato con Lapo Elkann.

Stefano Ceretti

Leave a reply

captcha
Required fields are marked (*)

TOP